Progetti Europei

La progettazione europea rappresenta uno dei campi d’intervento più recenti della cooperativa.

I Fondi europei sono uno strumento fondamentale di finanziamento per progetti e azioni innovative di sviluppo in tutti i settori. L’Unione Europea dispone oggi di numerose possibilità di finanziamento, molte delle quali aperte agli organismi pubblici o del Terzo Settore, che spesso vengono disertate a causa di una superficiale conoscenza, da parte di molti operatori del settore, dei requisiti richiesti e dei meccanismi di funzionamento.

Proprio per questo la cooperativa Beniamino, anche attraverso il consorzio Astir, ha sviluppato le competenze di progettazione e management per costruire, promuovere e coordinare progetti in grado di partecipare ai bandi di gara dell’Unione Europea.

Know-how e una solida rete di contatti a livello europeo hanno permesso l’approvazione di 3 progetti dal 2013 ad oggi.
Il primo, Taste of Freedom, finanziato su asse Grundtvig, ha preso avvio nel 2013, della durata di due anni, si è concluso nel 2015 e, coinvolgendo la Casa di reclusione di Porto Azzurro e la Condotta di Slow Isola d’Elba, ha contribuito a rafforzare i rapporti con queste realtà del territorio, fondamentali in rapporto alla mission della Cooperativa Beniamino.

Questo progetto, svolto all’interno della Casa di reclusione di porto Azzurro, ha avuto come tema centrale la narrazione di sé e la conoscenza dell’altro attraverso la riscoperta delle tradizioni culinarie e delle ricette e prodotti tipici dei diversi territori dei detenuti partecipanti. Questo progetto, oltre all’Italia, ha visti coinvolti anche partner delle Isole canarie, Portogallo, Lituania, Turchia.

Il secondo progetto, Cooking for Freedom, del quale la Cooperativa Beniamino è capofila, è finanziato sull’asse Erasmus Plus KA2 e rappresenta in qualche modo l’evoluzione del precedente in quanto, partendo dall’interesse dimostrato in riferimento al cibo e alla cucina, coinvolge ora i detenuti in un percorso di formazione professionale in cucina, in affiancamento ad alcuni studenti della scuola superiore alberghiera ISIS Foresi di Portoferraio all’Isola d’Elba. In questo progetto, che terminerà nel 2018, sono coinvolti partner dal Portogallo, Turchia, Lituania.

Infine, l’ultimo dei tre progetti, TWInS ,approvato da poco, sarà in avvio a dicembre 2018, finanziato sull’asse Erasmus Plus KA3, coinvolge partner da Portogallo, Grecia, Romania, Inghilterra ed è rivolto a bambini/ragazzi, famiglie e insegnanti delle scuole elementari e secondarie inferiori, allo scopo di costruire un metodo di intervento territoriale in risposta a situazione di “disagio” a scuola. L’intento è infatti quello di delineare un metodo di intervento di rete (scuola, famiglia, soggetti del territorio) che possono/devono essere coinvolti nei casi di difficoltà che alcuni studenti possono manifestare a scuola (es. difficoltà linguistiche, di comportamento, disabilità, ecc…)

Se avete voglia di proporci qualche idea progettuale potete contattarci alla mail coop.beniamino@gmail.com